1968 Fiat Abarth 1000 SP

Marca
Fiat
Modello
Abarth 1000 SP
Cilindrata
982
Cilindri
4
Anno
1968
Carrozzeria
Barchetta
Colore Esterno
Rosso
Colore Interni
Nero
Cambio
Hewland 200 5 rapporti
Iscrizione
ASI
Codice
FIA00053
Prezzo
Su richiesta
Descrizione

*Telaio SE 040054
*Caratteristiche Tecniche
*Motore 982cc. 4 cilindri in linea
*Sospensioni Ant. a quadrilateri sovrapposti,
*Sospensioni Post. a bracci tubolari + barre stabilizzatrici.
*Freni a disco anteriori e posteriori
*Peso 480kg circa
*Potenza 105cv a 8.000 giri/m
*Fiche di gara CSAI.
*Iscritta ASI n. 28514

La storia
La Fiat Abarth 1000 SP barchetta è una vettura da competizione costruita in 50 esemplari stradali, nati per gareggiare nella categoria fino a 1000cc.
Progettata dall’ Ing. Mario Colucci, venne presentata nell’aprile del 1966 e venne elaborata partendo dalla Fiat 850 Coupé, radicalmente rivista dal telaio alla meccanica.
Il telaio in acciaio tubolare molto leggero e la carrozzeria in vetroresina, limitavano il peso complessivo a soli 480kg, mentre il motore, era sempre quello della Fiat 600d, dal quale Abarth era partito anni prima, che adeguatamente elaborato arrivava a sprigionare 105cv, spingendo la 1000 Sp ad una velocità massima di ben 230km/h.
Ultimo dettaglio, oggi non del tutto scontato: la Fiat Abarth 1000SP monta un cambio manuale a cinque rapporti
Nel 1968, ottenuta l’omologazione dalla FIA per le vetture Sport, vinse nella sua categoria al Mugello, al Nürbugring e la “1000 km” di Monza, ma fino al 1971 non si contano le vittorie nelle gare in salita conseguite in tutta Italia. Arturo Merzario vince il Campionato Italiano della Montagna nel 1968, a bordo di questa Sport Prototipo iconica.

La nostra Fiat Abarth 1000 SP
L’auto è in ottime condizioni di meccanica e di carrozzeria.
Lavori effettuati: sostituito monoblocco originale con quello della A112 Abarth. Sostituito il cambio con altro Hewland 200. Sostituito l’albero di trasmissione cardanico con altro omocinetico più sicuro. Tolto freno di stazionamento per omologazione Sport. Sostituito scarico con altro più performante. Freni maggiorati, allargamento carreggiate con distanziatori in alluminio.
Auto completa di documentazione originale e Fiches di gara.

Storia dell’auto
L’auto è stata acquistata dal precedente proprietario in Spagna ed appartenuta al pilota Jaume Juncosa Obiol, noto come Runner (Barcellona 1941), ex meccanico e pilota catalano del Campionato Motorsport spagnolo.
Il padre di Jaume Juncosa Obiol era l’importatore ufficiale per la Spagna delle marmitte Abarth e pare che l’auto fosse stata acquistata dalla stessa Abarth, ma purtroppo non vi è traccia di questo passaggio.
L’auto è dotata di certificato tecnico della MTC di Torino (microfilm n.5TO/551963), compreso il certificato di origine dell’auto.
Auto censita nel Registro ufficiale Abarth e preparata secondo allegato “J” del Regolamento CSAI.
Fiche di gara CSAI.
L’auto è stata visionata e reputata completamente originale da Andrea Curami, Presidente del Collegio dei Probiviri del Registro Fiat Italiano ed uno dei massimi esperti internazionali di vetture storiche e sportive.

Salva questa app sul tuo smartphone per accedere comodamente al sito.

Installa la web App: premi e poi