1972 MASERATI MEXICO 4.2

Marca
Maserati
Modello
MEXICO 4.2
Cilindrata
4135
Cilindri
8
Anno
1972
Km Percorsi
59884
Carrozzeria
Coupé
Colore Esterno
Amaranto Roma
Colore Interni
Bianchi
Cambio
manuale
Iscrizione
ASI
Codice
RDS00123
Prezzo
Su richiesta
Vai all'asta
Descrizione

*Motore: AM 112*942* 
*Potenza: 235 CV 
*Telaio: N. 5121
*Alimentazione: Benzina
*Cambio: A 5 rapporti
*Trazione: Posteriore
*Condizione: Eccellente
*Numero posti: 4
*Guida: a sinistra
*Documenti: regolari
*Certificazioni: ASI n. 298024 / a - Perizia valutativa del mezzo
*Esemplari prodotti: 305
*Provenienza: Italia

Uno dei 305 esemplari costruiti dalla Maserati di questo modello.
Esemplari in condizioni eccezionali per meccanica e carrozzeria.
Numeri corrispondenti del motore e del telaio.
Disegnata da Vignale

La storia
Dopo la 5000GT e la Quattroporte, la Mexico rappresenta la terza vettura stradale di Maserati equipaggiata con motore da corsa V8, derivato dal prototipo da corsa 450S Sport. 
Dell'originale Quattroporte, la Mexico condivideva l'idea costruttiva in generale, nonostante si racconti che il primo prototipo fosse in realtà derivato da una 5000GT sinistrata, che venne utilizzata dai designer di Casa Maserati per le modifiche che portarono poi al modello finale.
La Mexico sfoggiava una carrozzeria elegante e raffinata disegnata da Vignale e contrariamente alle altre coupé quattro posti di Maserati, non portava il nome di un circuito da corsa. 
Il nome Mexico fu scelto perché la 5000GT che era stata utilizzata come prototipo, era appartenuta al presidente del Messico Adolfo López Mateos, inoltre Fu una perfetta e calzante la coincidenza, che John Surtees chiudesse la stagione di Formula 1 del 1966 con una vittoria al Gran Premio del Messico, al volante di una Cooper T81 motorizzata Maserati, il che contribuì a portare in evidenza il nome di questa elegante e prestazionale coupè
Lanciata nel 1966 al Salone dell'Automobile di Parigi, la produzione della Mexico proponeva due varianti V8 da 4,7 litri e da 4.2 litri (di derivazione della Quattroporte) 
La Mexico fu la prima Maserati di serie ad essere equipaggiata con freni a disco autoventilati e servoassistiti su tutte e quattro le ruote.

La nostra Maserati Mexico
Uno dei migliori esemplari rimasti, dei soli 305 pezzi costruiti.
L’auto si presenta in perfette condizioni con integrità totale delle parti strutturali, senza aver riportato incidenti di alcuna natura. 
Le targhette identificative dell’auto sono posizionate con fermi originali della Casa e non sono state mai rimosse.
La vernice è brillante ed in ottimo stato nel suo iconico colore Amaranto Roma.
Gli interni in pelle bianca, recentemente restaurati da specialisti del marchio, si presentano in perfetto stato, così come i pannelli laterali ed il ponte centrale rivestito in pelle. 
Il motore è stato completamente restaurato e non presenta tracce di ruggine, né di trasudazione di liquidi dal differenziale e dal cambio. 
Tutte le parti meccaniche risultano perfettamente funzionanti garantendo le prestazioni richieste ad ogni singola componente. 
L’impianto elettrico è stato recentemente revisionato e mantiene sua piena efficienza e funzionalità.
Gli pneumatici sono nuovi e della misura prescritta dalla Maserati sul libretto di circolazione.
L’impianto di scarico è originale ed in perfette condizioni.

Salva questa app sul tuo smartphone per accedere comodamente al sito.

Installa la web App: premi e poi