1951 Lancia Aurelia B10

Marca
Lancia
Modello
Aurelia B10
Cilindrata
1754
Cilindri
6
Anno
1951
Contachilometri
13788
Carrozzeria
Berlina
Colore Esterno
Nero
Colore Interni
Tessuto beige
Cambio
Manuale 4 Marce
Targa
Nera, Roma
Codice
LAN00065

€ 44.000

Telaio n. B10-3636
Motore n. 4295
Cilindrata 1754 cc
Cilindri 6
Lettura contachilometri 13.788 km
Targa Nera, Roma

La Aurelia B10 viene presentata al Salone di Torino il 4 maggio 1950 e oltre che per il suo propulsore rivoluzionario stupisce per altre soluzioni tecniche ardite, come lo schema transaxle per equilibrare la distribuzione dei pesi.
Già Al Salone di Torino del 1951, dopo solo un anno di produzione, la berlina Aurelia si sdoppia, dando la possibilità alla sua clientela di scegliere il motore da adottare: il B10 da 1,8 litri e 56 CV, oppure la versione potenziata da 2 litri di cilindrata, denominata B21, che monta un propulsore da 69,5 CV di potenza.
La carrozzeria è costruita parzialmente in alluminio e ha la peculiarità di fare a meno del montante centrale, con le portiere che si aprono a libro. Una base tecnica eccellente che porterà alla nascita di una stirpe mitica di Aurelia, dalle rarissime B15, alla coupé B20 GT, per finire con la leggendaria B24 Spider.
A queste versioni si aggiungono tutte le serie speciali firmate dai carrozzieri più in voga dell’epoca, ai quali Lancia metteva a disposizione la base composta da telaio e meccanica pronte per essere vestite a piacimento dei vari carrozzieri
Nel corso degli anni anche il motore è stato costantemente potenziato, passando da 2 a 2,3 litri e infine ai 2,5 litri.
Modelli iconici, testimoni di un'epoca splendente in cui Lancia faceva da “maestro” ai marchi più lussuosi e blasonati del mondo automobilistico.
La B10 concluse la sua carriera con circa 5.450 esemplari prodotti.

- Auto con targhe nere Roma.
- Carrozzeria in buone condizioni, così come il motore costantemente controllato revisionato nel corso degli anni.
- Le belle linee della carrozzeria mostrano un’eleganza senza tempo e ben si abbinano alla combinazione cromatica del nero su interni in panno Lancia beige.
- Gli interni mantengono inalterato il fascino che si prova, sedendosi all’interno di una vettura che è stata un’autorevole interprete della storia dell’auto nella seconda metà del ‘900.
- Tutta la strumentazione della plancia funziona perfettamente.
- Le finiture interne sono in ottimo stato, specie se riferite all’epoca di fabbricazione dell’auto, come per esempio la strumentazione con fondi bicolore.

Quest’auto rappresenta oggi un’importante opportunità per qualsiasi collezionista del marchio Lancia alla ricerca di una vettura del dopo guerra, con buone prestazioni e con una classe senza tempo.

È possibile visionare l’auto, prenotando una chiamata on line con nostro operatore commerciale, a mezzo piattaforme Skype, Zoom, Whatsapp e Google Meet.