Venduto

1964 Volkswagen T1 "21 Vetri"

Marca
Volkswagen
Modello
T1 "21 Vetri"
Cilindrata
1200
Cilindri
4
Anno
1964
Contachilometri
60723
Colore Esterno
Bianco Azzurrino - Turchese
Colore Interni
Bianco Azzurrino - Turchese
Cambio
Manuale
Codice
VOL00004

Venduto il 13/04/2021

Motore n. 6984784
Telaio n. 1315488
RESTAURO DA CONCORSO

Il Samba Bus T1
viene studiato da Ben Pon, un imprenditore Volkswagen degli USA che dopo una visita e Wolfsburg decise di creare un veicolo commerciale sulla base del Maggiolino. L’ispirazione arrivò dal Plattenwagen, un carrello meccanizzato realizzato dagli operai Volkswagen e adibito al trasporto merci tra i reparti dell'azienda.
Nell’aprile del 1947 Pon abbozzò le linee elementari del furgone, delineò i tratti che ora lo rendono un veicolo unico e iconico. Il progetto convinse la dirigenza, ma l’idea di Ben Pon iniziò a diventare realtà dal 1950, l’anno in cui iniziò ufficialmente la produzione.
Oggi il T1 più ricercato è il furgoncino Samba, con i suoi 21 finestrini e il tettuccio panoramico rappresenta la variante più “lussuosa” tra i mezzi della categoria. Non un furgone, uno stile di vita!
Negli anni ’60 furono gli interpreti di una vera e propria rivoluzione culturale legata al concetto di libertà come nuovo stile di vita su quattro ruote.Gli appassionati si riferiscono ai diversi modelli dei Typ 2 dal numero dei finestrini laterali.
Dal modello del 1964 con lunotto più grande, i finestrini angolari posteriori vennero eliminati, quindi i modelli DeLuxe contavano rispettivamente 13 e 21 finestrini. Questi ultimi vengono soprannominati "Samba".

La produzione del T1 cessò nel 1967 ma ancora oggi è un’icona per tutti, i collezionisti sono sempre alla ricerca del mitico minibus Volkswagen.

Il nostro Samba Bus T1 – 21 Vetri
Restauro integrale di altissimo livello nel pieno rispetto delle specifiche di origine.
Completato nel 2017 ha riguardato la carrozzeria, la scocca e il motore, con smontaggio, ripristino e sostituzione di ogni componente.
Carrozzeria con livrea verde e bianca tra più diffuse dell’epoca. Modanature, stemmi, maniglie e cornici fari nuovi, così come i paraurti anteriori e posteriori.
Buona parte della strumentazione interna è quella originale revisionata e reinstallata, come il volante, il contachilometri e l’orologio sul cruscotto.
I sedili sono stati completamenti restaurati e rivestiti in tinta ton sur ton.
Il motore si avvia senza indugi ed è perfettamente messo a punto
Cerchi rigenerati con pneumatici nuovi.
Questo T1 21 vetri è oggi un oggetto iconico che ha fatto la storia delle quattro ruote nella seconda metà del secolo scorso e in grado di soddisfare qualsiasi appassionato del genere.
In vendita presso lo showroom Ruote da Sogno a Reggio Emilia.