Elva MK 1B | 1957

26 febbraio 2020

Less is more

Alla fine della 2° Guerra Mondiale un ragazzo londinese di nome Frank Nichols decise di creare il “London Road Garage”, un’officina di riparazioni e concessionario di auto usate.
Dopo il lancio di un motore più sportivo nel 1953 da parte di Ford, Nichols realizzò una modifica per migliorarne le prestazioni. Un’opportunità determinante per la sua attività da imprenditore: fu un successo immediato e tutti gli appassionati rimasero entusiasti delle modifiche.

Nichols aveva fiuto per gli affari e visto il grande successo di queste modifiche, decise che era ora di iniziare a produrre un sua vettura, dimostrando ai rivali le sue capacità.
Le prime automobili avevano il telaio costituito da tubolari di medio diametro con rinforzi per aumentare la rigidezza strutturale. Il cambio, il motore e altri componenti arrivavano direttamente dalla Ford Prefect.
Rimaneva solo da decidere il nome, qualcosa di particolare e insolito, come questa vettura. La storia del nome è singolare, alle prime accensioni un amico di Nichols vedendo il prototipo funzionante e marciante esclamò “Elle va!” (cioè “funziona!” in francese). Da quel momento ELVA diventò un marchio nella manifattura di auto da corsa made in England.

Queste automobili erano semplici, spartane, economiche ma soprattutto veloci: per questo motivo le vendite andarono da subito a gonfie vele.
Dopo una serie di migliorie meccaniche e strutturali, la ELVA presentò una seconda serie, chiamata MK 1/B.
L’auto presentava un evidente salto di qualità. Fu migliorata la geometria delle sospensioni, montato un motore diverso e adottato un cambio a 4 rapporti. La MK 1/B segnò la maturità ottenuta da parte di ELVA nel mondo dei costruttori di auto da corsa alla stregua di Lotus e Ford.

Questa MK1/B è una delle rarissime prodotte con motore Elva e non Ford come molte altre vendute.
L’auto vanta una storia documentata e molto conosciuta, con numerosi articoli su riviste e libri.
Nel corso degli anni questa MK 1/B è stata restaurata in Inghilterra dall’allora proprietario, nonché presidente del club Elva UK. (Il tutto documentato con fotografie delle gare a cui ha partecipato)

Ad oggi la vettura si presenta in condizioni impeccabili.

Scopri questo magnifico esemplare, clicca qui.

Salva questa app sul tuo smartphone per accedere comodamente al sito.

Installa la web App: premi e poi