1962 ALFA ROMEO GIULIA SPIDER

Marca
Alfa Romeo
Modello
Giulia Spider
Cilindrata
1570
Cilindri
4
Anno
1962
Km Percorsi
105
Carrozzeria
Cabriolet
Colore Esterno
Rosso
Colore Interni
Nero
Cambio
Manuale
Codice
RDS00099
Prezzo
€ 105.000
Descrizione

*Telaio N. AR375130
*Colore: Rosso. Matching color
*Designer: Pininfarina
*Motore: 4 cilindri in linea (Matching number)
*Potenza: 92 CV a 6.000 giri/min.
*Velocità: 172 km/h.
*Chilometraggio sul tachimetro: 105 Km
*Registro Storico ASI n. 252734

La Storia della AlfaRomeo Giulia Spider

L'evoluzione delle vetture nei primi anni 60, spinsero l'Alfa Romeo ad incrementare la cilindrata e le prestazioni della Giulietta Spider che aveva ottenuto un buon successo commerciale.
La Giulia 1600 Spider "serie 101.23" nasce quindi come l'evoluzione naturale dalla Giulietta Spider "serie 101.03".
Le due auto sono quasi identiche dal punto di vista estetico, tranne che per l'esistenza di una finta presa d'aria sul cofano della Giulia, resa necessaria per alloggiare il nuovo motore e per la dicitura "1600", sulla coda di quest'ultima.
Altre differenze sono presenti negli interni, come il volante a tre razze e, nella grafica degli strumenti, tranne che nei primi esemplari, dove erano identici al modello precedente.
A partire dalla primavera 1964. di questo modello fu commercializzata anche una versione Veloce, denominata "serie 101.18", che montava un propulsore più potente in grado di offrire maggiori prestazioni. Quest’ ultima versione rappresenta il massimo dello sviluppo prestazionale delle serie "Giulietta Spider" e "Giulia Spider".
Il motore era un quattro cilindri in linea anteriore e longitudinale da 1570 cm³ di cilindrata.
La potenza massima erogata era 92 di CV a 6.200 giri al minuto per la versione “Normale”, mentre raggiungeva i 112 CV a 6.500 giri al minuto per la “Veloce”.
L'alimentazione della versione “Normale”, era assicurata da un carburatore Solex 32 PAIA 5, mentre per la versione “Veloce” i carburatori erano due. Il sistema di raffreddamento era a circolazione d’acqua.
La trasmissione era formata da un cambio sincronizzato manuale a cinque rapporti, con rapporto di riduzione finale di 8/41.
Le prime 5.600 vetture prodotte montavano freni a tamburo a tre ceppi, sulle quattro ruote.
La velocità massima raggiunta dal modello era di 172 km/h.
La nostra Giulia Spider
Questa affascinante Giulia Spider è stata prodotta dalle officine di Arese nel 1962.
L’auto si presenta in ottime condizioni di carrozzeria, con la combinazione di colori, vernice rossa su interni neri, che si adatta pienamente al carattere sportivo e sofisticato della Giulia Spider.

La nostra Alfa Romeo Giulia Spider

La nostra Alfa Romeo Giulia Spider è stata modificata con le medesime specifiche della versione “Veloce”.
Siamo in possesso dei ricambi per riportare la vettura alla sua configurazione originale
Il motore è stato recentemente revisionato e gira pieno, senza incertezze, né perdite di giri.
Gli interni restaurati recentemente, si presentano in ottime condizioni.
Il quadro originale della strumentazione Veglia è intatto, perfettamente funzionante.
Il volante originale in bachelite e con le tre razze in metallo, si inserisce armonicamente nel cruscotto mentre sul ponte centrale in moquette rossa, spiccano il portacenere metallico e la leva del cambio.
Caratteristico lo specchietto retrovisore posizionato nella parte superiore del cruscotto.
La capote nera è stata ripristinata a nuovo.
Questa fascinosa spider, nonostante abbia passato abbondantemente il mezzo secolo di vita, si lascia guidare come una vettura moderna.
Non serve altro per divertirsi al volante di questa classica italiana: basta girare la chiave e lasciarsi cullare dal suono del suo “millesei”, con l’aiuto di un ottimo cambio, preciso e veloce.
Quest’auto iconica è oggi pronta per partecipare a gare e raduni storici e per grande soddisfazione del suo prossimo proprietario, rappresenta un ottimo investimento destinato a rivalutarsi nel tempo.
Oggi è possibile visionare l’auto on line, prenotando una chiamata con un nostro operatore commerciale, a mezzo piattaforme Skype, Zoom, Whatsapp e Google Meet.

Salva questa app sul tuo smartphone per accedere comodamente al sito.

Installa la web App: premi e poi