1957 Porsche 356 A

Marca
Porsche
Modello
356 A
Cilindrata
1582
Cilindri
4
Anno
1957
Chilometraggio
13290
Carrozzeria
Coupé
Colore Esterno
Aquamarinblau Met (607)
Colore Interni
Grey
Cambio
Manuale 4 rapporti
Iscrizione
ASI
Eleggibilità
Mille Miglia
Codice
RDS00139
Prezzo
Su richiesta
Descrizione

La Storia
La Porsche 356 rappresentò per la casa automobilistica tedesca più famosa al mondo la strada per l'eterna gloria nella storia automobilistica. Tutto ebbe inizio nel 1948, quando un certo Ferdinand Porsche intraprese la costruzione di una vettura sportiva sulla base del Maggiolino Volkswagen. Costruito con elementi scatolati saldati al telaio, a formare un corpo unico, aveva già una buona aerodinamica che le consentiva di sfiorare i 140 km/h con soli 40 CV di potenza dati dalla meccanica di derivazione Volkswagen. Sull'onda di un successo ormai consolidato, nell'anno 1956, la 356 fu sostituita dalla 356 A, presentata proprio in occasione del 25° anniversario della Porsche. Ulteriormente perfezionata, venne lanciata sul mercato con cinque motorizzazioni a quattro cilindri. Le modifiche alla vettura erano parte del "programma tecnico 1" (T1), e si differenziava esteticamente dalla prima 356 per un parabrezza panoramico curvato, in un unico pezzo.
La Porsche 356 è l'emblema della semplicità, meccanica ed estetica. Il design della vettura è semplice ma non spartano: elegante sia negli interni che nelle linee della carrozzeria, è spinta da un motore propulsore, così chiamato dal nome del costruttore Ernst Fuhrmann, che si contraddistingueva per quattro alberi a camme sovrastanti, azionati dall'albero verticale di rinvio. Il 1600, 4 cilindri boxer, raffreddato ad aria da appena 60 CV, è fluido ed affidabile.

La nostra Porsche 356 A
La nostra Porsche 356 si presenta in condizioni pari al nuovo, come in quel lontano 1956 quando vide la luce per la prima volta, uscendo dalla catena di montaggio della Casa di Stoccarda.
L'auto è stata sapientemente riverniciata nel bellissimo Blu Acquamarina metallizzato che ne esalta le forme. Anche gli interni sono stati minuziosamente restaurati.
Il restauro della vettura è stato affidato ai più importanti specialisti del settore, tra i quali si menzionano:
- ACR di Cantù per la meccanica, (Villa)
- Stecconi di Piacenza per la scocca
- Ferraresi di Ferrara per gli interni
Tutte le fatture del restauro sono disponibili per essere visionate dal cliente.
Questa Porsche 356 è eleggibile alla Mille Miglia: in passato ha partecipato a diverse edizioni, delle quali conserva ancora le punzonature.
Il motore, anch'esso restaurato è del tipo giusto anche se non matching numbers.
Fin dalla sua comparsa sul mercato, la 356 resta tra le Porsche più ambite di sempre dai driver di tutto il mondo, conservando anche una spiccata tendenza a mantenere quotazioni stabili anche in periodi di fluttuazioni negative dei mercati e rappresenta il tipico esempio di un “passion investment”.

Oggi è possibile visionare l’auto online, prenotando una chiamata con un nostro operatore commerciale, a mezzo piattaforme Skype, Zoom, Whatsapp e Google Meet.


Salva questa app sul tuo smartphone per accedere comodamente al sito.

Installa la web App: premi e poi